Torrone Morbido Dei Morti – Ricetta

Torrone Morbido Dei Morti - Ricetta - Fefa Homemade

Il torrone morbido è un dolce tipico della Campania che si realizza solitamente nelle settimane che precedono il ponte dei morti. Come dice il nome stesso, non si tratta del classico torrone spacca denti ma di una versione totalmente diversa e che ormai si trova in tantissime varianti. Quella classica prevede le nocciole intere ma nulla vieta di “contaminare” il vostro torrone morbido con biscotti e altre creme spalmabili.

Io da anni mi affido alla ricetta di Chiarapassion, e devo dire che il sapore è proprio uguale a quello che solitamente acquistavo in pasticceria! Vediamo insieme come realizzarlo? 🙂

Premessa: il torrone morbido è un dolce senza cottura, quindi va composto in uno stampo e poi successivamente estratto. Personalmente vi consiglio di utilizzare degli stampi usa e getta in carta (vanno bene quelli per plumcake) o degli stampi in silicone, così da facilitare l’estrazione una volta che il torrone sarà pronto.

INGREDIENTI (per torrone morbido da 1kg)

200g di cioccolato fondente;*
400g di cioccolato bianco;
400g di Nutella;**
200g di nocciole intere pelate e tostate.

*Per la copertura esterna potete sostituire il cioccolato fondente con cioccolato al latte se lo preferite. Il procedimento da seguire sarà sempre lo stesso.
**Potete sostituirla con la crema di nocciole che preferite oppure con della crema di pistacchio.

PROCEDIMENTO

Il torrone morbido è di per sé un dolce facile da realizzare, basta seguire attentamente il procedimento e non ci saranno spiacevoli sorprese alla fine. Per essere il più dettagliata possibile, ho deciso di dividere i passaggi in fasi, così che possiate seguirli più facilmente:

• Fase 1: Sciogliete (al microonde o a bagnomaria su fiamma bassa) 100g di cioccolato fondente. Una volta completamente sciolto, versatelo all’interno dello stampo e, aiutandovi con un pennello da cucina, distribuitelo su tutte le pareti di quest’ultimo. Fatto questo, capovolgete lo stampo su un piatto (non temete, il cioccolato non colerà fuori) e mettetelo in frigo per 10/15 minuti e lasciate raffreddare il cioccolato;

• Fase 2: Sciogliete a bagnomaria gli altri 100g di cioccolato fondente e ripetete nuovamente il passaggio di prima, stendendo il cioccolato fuso su tutta la superficie e capovolgendo nuovamente lo stampo prima di metterlo in frigo per altri 10/15 minuti.

Il torrone morbido si presta a tantissime
varianti. Se non ti piacciono le nocciole,
sostituiscile con noci, mandorle oppure
con il tuo biscotto preferito!

• Fase 3: Trascorsi i 15 minuti, iniziate la preparazione del ripieno. Sciogliete a bagnomaria tutto il cioccolato bianco e, una volta pronto, incorporate a questo la Nutella. Mescolate con un cucchiaio di legno fino ad ottenere una crema omogenea.

A questo punto aggiungete le nocciole (intere o tagliate grossolanamente) e incorporatele al ripieno. Ora versate la crema nello stampo, smuovetelo delicatamente per distribuirla in maniera omogenea e rimettete in frigo
per almeno 4/5 ore.

• Fase 4: Non vi resta che estrarre il torrone morbido. Se avete utilizzato uno stampo usa e getta, vi basterà romperlo delicatamente per estrarre con facilità il dolce.

Per un Halloween super goloso,
prova anche i buonissimi cookies
al triplo cioccolato.

Se avete uno stampo in silicone o in acciaio, prima di estrarlo, passate un coltello tra i bordi del torrone e lo stampo, per facilitare il distacco del cioccolato fondente. Fatto questo, se necessario, livellate i bordi della base del vostro torrone morbido eliminando il cioccolato fondente in eccesso. Infine, capovolgetelo sul piatto da portata.

Ora il vostro torrone morbido è pronto per essere gustato! Per rendere più facile il taglio, lasciatelo almeno un’oretta fuori dal frigo prima di servirlo. Qui a Napoli si usa tagliarlo a fette, ma potete anche tagliarlo a pezzettoni irregolari.

Dagli ingredienti avrete capito che di certo non è un dolce healthy, quindi condividetelo con gli amici per gustarlo senza troppi sensi di colpa 🙂 Se amate regalare dolci, potete anche realizzarlo in stampi più piccoli per una versione “monodose”!

Se dovesse avanzare, conservatelo in frigo anche per una decina di giorni in un contenitore ermetico. Anche se vi assicuro che un morso tira l’altro, è così buono che non durerà a lungo! 🙂 Vi è venuta voglio di realizzarlo?

Ricordate di condividere con me il risultato usando l’hashtag #fefahomemade oppure taggandomi su Instagram o Facebook! Aggiungerò la foto all’album dedicato alle ricette da voi rifatte.

Alla prossima ricetta,
Fefa

Lascia un commento

uno × cinque =