Crinkle cookies al limone. – Ricetta

Crinkle Cookies Al Limone - Ricetta - Fefa Homemade

I crinkle cookies al limone sono biscotti dal profumo inebriante e dal gusto incredibile. La loro particolarità è che, prima della cottura, vanno passati nello zucchero semolato e nello zucchero a velo, creando una crosticina speciale. Vediamo come realizzarli insieme! 🙂

Ingredienti (x20 crinkle cookies al limone)

250g di farina 00;
80g di zucchero;
100g di burro;*
1 uovo;
1 limone;**
1/2 cucchiaino di lievito per dolci;
zucchero a velo q.b.

*il burro deve essere morbido per poterlo utilizzare. Vi consiglio, quindi di tenerlo fuori dal frigo almeno un’ora oppure di farlo ammorbidire qualche secondo in microonde.
**È fondamentale che non abbia subito trattamenti chimici in superficie perché va usata anche la buccia.

Procedimento

Lavate e grattugiate in una ciotola la buccia del limone, facendo attenzione a non grattare anche la parte bianca perché amara. Aggiungete ora lo zucchero e il burro ammorbidito e lavorate gli ingredienti con delle fruste elettriche (o con il gancio a foglia, se avete la planetaria).

Ora incorporate l’uovo, mescolando bene. Infine, aggiungete la farina, il lievito per dolci e il succo del limone. Mescolate fino ad ottenere un panetto di frolla morbido. Se dovesse risultare appiccicoso, lasciate assestare l’impasto qualche secondo nella ciotola. Se non dovesse bastare, aggiungete uno o due cucchiai di farina.

Prova anche i biscotti vegan all’arancia.

Fatto questo, versate in una ciotola un po’ di zucchero semolato e in un’altra un po’ di zucchero a velo. Ora formate delle palline con l’impasto e passatele velocemente prima nello zucchero semolato e poi in quello a velo. Disponete man mano ogni pallina su una teglia ricoperta da carta forno.

Esaurito l’impasto, cuocete i vostri crinkle cookies al limone a 175° (forno statico) per 10 minuti. Questi biscotti restano pallidi quindi, per accertarvi che siano cotti, sollevatene uno e osservate la base. Se risulta dorata, potete estrarli.

Fate raffreddare sulla teglia perché appena cotti risulteranno molto morbidi. Se volete crepe più accentuate, potete lasciare l’impasto per un’ora in frigo. Andrà poi lavorato velocemente per evitare che si scaldi troppo durante la formazione delle palline.

Gustateli a colazione o a merenda, vi faranno innamorare al primo morso. E non dimenticate di condividere con me il risultato, usando l’hashtag #fefahomemade oppure taggandomi su Instagram o Facebook! Aggiungerò la foto all’album dedicato alle ricette da voi rifatte.

Alla prossima ricetta,
Fefa

Lascia un commento

10 − tre =